Risotto Blu al Cavolo Cappuccio Viola

Ottenere piatti dai colori spettacolari è possibile anche utilizzando coloranti naturali.

Il cavolo cappuccio a seconda degli ingredienti utilizzati permette di ottenere diverse sfumature di colori freddi che variano dal blu intenso (grazie all’aggiunta di bicarbonato), al Viola scuro (colore naturale) al fucsia/rosa grazie all’aceto o al limone.

Per questo risotto ho semplicemente utilizzato del brodo di cavolo cappuccio Viola aggiungendo del bicarbonato. Il risultato è un piatto esteticamente molto attraente ma dagli ingredienti poveri. Il sapore del cavolo cappuccio è molto delicato, potete quindi optare per un formaggio dal gusto deciso per la mantecatura, diverso dal classico parmigiano.

Per due porzioni

180 gr di riso carnaroli

200 gr di cavolo cappuccio Viola

1 cucchiaino / 1 dado di brodo vegetale granulare

Burro qb

Parmigiano qb

Cipolla qb

1 cuc.no di bicarbonato

Sale e pepe

  1. Lavare e affettare il cavolo cappuccio, metterlo in pentola aggiungendo 1 lt di acqua e portare a bollore. Questo sarà il brodo da utilizzare per il risotto.
  2. Controllare la cottura del cavolo con una forchetta, quando sarà morbido scolarlo e aggiungere al brodo un cucchiaino di bicarbonato, mescolare e il brodo da viola/blu diventerà decisamente blu! Sciogliere nel brodo anche il granulato vegetale o il dado per dare più sapore, mantenendo il tutto caldo con fiamma bassa.
  3. Tagliare a listarelle sottili il cavolo cotto e tenerne da parte un po’ per decorare. Preparare il soffritto con poca cipolla affettata sottile e una noce di burro, aggiungere il cavolo, salare e preparare.
  4. Aggiungere il riso per la tostatura.
  5. Coprire con il brodo e portare a cottura.
  6. Una volta pronto mantecare a fuoco spento con una noce di burro e abbondante parmigiano.

7 pensieri su “Risotto Blu al Cavolo Cappuccio Viola

    1. Buongiorno!
      Che strano 🤔 potrebbe dipendere dalla quantità o dal tipo di vino, grazie per la segnalazione, modifico la ricetta. Sfumare con il vino che è acido non è sempre un passaggio necessario, spesso nel risotto viene utilizzato per sgrassare quando sono presenti alimenti più sapidi e grassi quindi in questo caso può essere omesso!
      Se riproverai senza vino, fammi sapere 🙂
      buona domenica!

      "Mi piace"

      1. Buon giorno Grazie per avermi risposto. Proverò a rifarlo senza mettere il vino e vediamo come viene. La saluto augurandole una buona giornata. Flavia

        Piace a 1 persona

    1. Ciao! Potrebbe dipendere dal formaggio utilizzato per mantecare. Aggiungendo ingredienti più ‘acidi’ il brodo vira dal viola al fucsia/rosso (aceto, limone) mentre ingredienti ‘basici’ come i formaggi più freschi portano il colore che ottieni con il bicarbonato, quindi il blu, fino a un verde scuro! In questo caso per lasciare invariato l’azzurro io ho usato solo un cucchiaio di Parmigiano

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...