Chiacchiere al Forno

Sì, lo so, fritte sono tutt’altra un’altra storia ma al forno fanno meno male! Se vi piacciono le chiacchiere di carnevale ecco la ricetta che stavate aspettando! E se al forno vi sembrano troppo light, potete sempre friggerle in olio di arachide, non ve lo impedisco di certo 😀

Che siano fritte o al forno la cosa fondamentale è di certo la parte alcolica, non va omessa! È proprio grazie all’alcol che si formeranno le bolle e che si omette il lievito nella preparazione. Se non vi piace il rum potete sostituirlo con grappa, Marsala o un vino bianco.

Chiacchiere al forno

Per circa 30 chiacchiere:

  • 300 gr di farina 0 Manitoba
  • 70 gr di zucchero
  • 2 uova medie
  • 50 gr di olio di semi (o di burro ammorbidito se preferite)
  • 50 gr di rum
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • Zucchero a velo
  1. Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete il rum, la vaniglia, il sale e mescolate. Aggiungete poco più di metà della farina man mano continuando a lavorare l’impasto (per comodità ho usato la planetaria con la foglia o K).
  2. Unite a filo l’olio e aggiungete la restante farina continuando a lavorare , sostituendo la foglia con il gancio, per una decina di minuti. Avrete un composto compatto.
  3. Spostatelo sul piano da lavoro infarinato, lavoratelo per dargli una forma tonda e copritelo con la pellicola per alimenti. Lasciatelo riposare a temperatura ambiente per mezz’ora circa.
  4. Riprendete l’impasto e staccatene un pezzo (un quarto del totale circa) per lavorarlo, lasciando il resto sotto la pellicola.
  5. Stendete il primo pezzo di impasto con il matterello e tirate la pasta sottile fino a 1,5 o 1,2 mm. Con la macchinetta è sicuramente più semplice! In tal caso passate l’impasto prima per la misura 0 per 2/3 volte ripiegandolo su se stesso, così da ottenere una buona elasticità.
  6. Riducete lo spessore della trafila regolando la macchinetta e passate l’impasto per un paio di volte, ripetete l’operazione diminuendo man mano lo spessore fino a raggiungere quello indicato. Io utilizzo Kenwood e sono arrivata allo spessore 5 che corrisponde a 1,5 mm, ma va benissimo anche più sottile, aiuta la formazione di bolle e la croccantezza!
  7. Una volta pronta la prima sfoglia di pasta stendetela sul piano da lavoro e tagliatela con la rotella, create dei rettangoli e tagliateli al centro per dare la tipica forma. Potete farle anche più larghe e fare due tagli centrali anziché uno solo!
  8. Disponete le chiacchiere su una teglia coperta da carta forno, infornatele nel forno già caldo che abbia raggiunto una temperatura di 200 gradi ventilato e cuocetele per 8 minuti nel ripiano medio.
  9. Nel frattempo continuate a stendere e tagliare le vostre chiacchiere disponendole su altre teglie, così appena sfornerete potrete infornare le successive.
  10. Cospargetele con abbondante zucchero a velo o se preferite potete anche sciogliere del cioccolato fondente e decorarle!
  11. Se preferite friggerle usate abbondante olio di arachidi o di semi, non quello d’oliva che raggiunge il punto di fumo ad una temperatura più bassa e non è quindi adatto per la frittura. Se avete un termometro da cucina potete controllare che l’olio rimanga sempre entro i 180 gradi.Friggete un paio di chiacchiere alla volta e giratele dopo pochi istanti, dovranno essere dorate non troppo scure. Scolatele su carta assorbente e zuccheratele, in questo caso potete usare anche lo zucchero semolato se preferite!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...