I Capù di Verza con ripieno di Carne

I Capù, involtini di foglie di erbe coste con ripieno di magro o di carne a seconda della tradizione locale o della ricetta di famiglia, sono un piatto tipico delle valli bergamasche. In assenza di erbe coste possono essere preparati con le foglie di verza.

Ringrazio la mia cara suocera Maurilia per la ricetta!

Per 6/7 porzioni (24 capù)

400 gr di salsiccia

250 gr di pangrattato

200 gr di grana padano grattugiato

1 uovo

1 verza grande

1 cucchiaino di spezie (droga mista per carni)

1 tazza di brodo vegetale

1 noce di burro

 

  1. Preparare circa 300 ml di brodo vegetale, a cui aggiungere una noce di burro, uno volta pronto spegnere e lasciar intiepidire.
  2. Preparare il ripieno (con le mani mi raccomando!) unendo pan grattato, formaggio grattugiato, salsiccia a pezzetti dopo aver rimosso il budello, il cucchiaino di spezie e l’uovo.
  3. Unire man mano qualche cucchiaio di brodo fino ad ottenere una consistenza morbida del ripieno.
  4. nel frattempo scottare le foglie di verza in acqua bollente salata per un paio di minuti ciascuna: per due porzioni saranno sufficienti 6 capù quindi 6 foglie.
  5. Dividere il ripieno lavorandolo con le mani per ottenere delle polpette tonde di medie dimensioni: dovrete ottenerne 24.
  6. Porre al centro di ogni foglia di verza una polpetta, schiacciandola leggermente con la mano per appiattirla un poco. Chiudere l’involtino a mo’ di pacchetto e fissarlo con lo spago da cucina. Se la costa della foglia è troppo dura battetela con un batticarne oppure eliminate la parte più dura.
  7. Riporre i capù in una teglia da forno con un mestolo o due di brodo (sempre quello vegetale+burro preparato in precedenza) e bagnare leggermente ogni capù.
  8. Cuocere in forno a 180 per un’ora, girandoli a metà cottura. Se avete un forno ventilato state attenti che le foglie non secchino: meglio coprire la teglia con della carta alluminio.
  9. Le polpette/ripieno avanzato potrà essere congelato già in polpette da riutilizzare all’occorrenza. Un accorgimento: congelare prima le polpette singolarmente su un vassoio coperto di carta forno, una volta indurite potrete trasferirle in un sacchetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...